Latest News

Siamo cittadini che cercano di migliorare il Mondo e il modo in cui si vive








venerdì 11 novembre 2016

No Energas al Blog delle Stelle di Beppe Grillo


A Manfredonia, la società Energas vorrebbe installare il più grande deposito GPL d'Europa. Ancora una volta si sceglie di piazzare nella nostra bellissima Puglia l’ennesimo ecomostro.

Un mega deposito che prevederebbe l’installazione di 12 serbatoi della capacità complessiva di 60.000 metri cubi, la formazione di colline alte 10 metri ed un gasdotto di 10 km di lunghezza per il collegamento del deposito costiero al pontile di attracco del “porto Industriale”. Il gasdotto si svilupperebbe per 5 km in mare e per 5 km sulla terraferma. Inoltre è previsto un raccordo ferroviario della lunghezza di circa 2 km per il collegamento del deposito costiero alla stazione ferroviaria,oltre edifici, aree di parcheggio e piazzali di servizio. Tutto questo a fronte di un numero veramente esiguo di posti di lavoro.
Enormi quantità di GPL viaggerebbero lungo i binari della Foggia-Manfredonia e soprattutto sulla strada trafficatissima che va al Gargano e a San Giovanni Rotondo. Sono ancora vive in noi le immagini del 29 giugno del 2009, quando ci fu la strage alla stazione di Viareggio con 33 morti, ora lo stesso GPL, della stessa compagnia, vorrebbero farlo viaggiare sul nostro territorio: una vera e propria bomba ad orologeria ed un rischio serio per la salute e per tutti noi, considerando anche che questa zona è zona sismica e ad oggi non sappiamo come l'impianto reggerebbe ad una scossa. Una criticità, questa, a cui la ditta non ha ancora fornito risposte chiare.
Come se non bastasse dall’8 novembre saranno installati in pianta stabile due F35 presso la base Amendola che dista, in linea d'aria, solo 10 km dal mega impianto.
Noi non osteggiamo l'iniziativa privata nel fare impresa, ma questa deve essere realizzata nel rispetto massimo della salute, dell'ambiente e della sicurezza dei cittadini.
La gente di Manfredonia ha già pagato, anche in termini di salute, per le scelte scellerate del passato: un esempio tra tutti è quello dell'ex petrolchimico Enichem.
Ora basta! Le alternative esistono: lo sviluppo di questo meraviglioso territorio può e deve ripartire dalle sue vocazioni millenarie: turismo, agricoltura, pesca.





http://www.ilblogdellestelle.it/a_manfredonia_e_in_gioco_la_salute_ti_tutti_votiamo_no_al_gpl_di_energas.html

Comunicato post venuta Luigi di Maio a Manfredonia: 3 COSE DA APPROFONDIRE

 Il meetup Manfredonia in Movimento ringrazia il portavoce Luigi Di Maio per l'impegno profuso per la città di Manfredonia e per il sostegno agli attivisti locali che quotidianamente sono in prima linea sul #noenergas. 
Ci permettiamo di aggiungere alcune criticità del progetto del megadeposito in linea con quanto esposto ieri a Palazzo Celestini dal vicepresidente della Camera

 1) il porto Alti Fondali è un porto in cerca di autore: non è dato ancora sapere quale sia il suo fine se commerciale, turistico o chimico petrolifero. E' una struttura che tutti vorrebbero usare ma nessuno tutela, tant'è che la protezione catodica non esiste più e sono tante le immagini che ritraggono esposte a vivo le maglie del cemento armato. E' un porto che deve la sua fama allo scandalo dei nastri d'oro, non alla sua valenza logistica. Su questa struttura e sull'Autorità Portunale che l'ha gestito occorre fare un intenso fiato sul collo. 


2) La stazione ferroviaria di Frattarolo, ristrutturata con fondi europei PON- QSN 2007-2013 Programma “Manutenzione straordinaria e obblighi di legge” è fatiscente e in degrado visibile. Come ipotizzare che possa diventare l'hub della più grande movimentazione su ferrocisterne (modello Viareggio) ferroviarie d'Europa con 200.000 quintali di gpl trasportati all'anno? E' concepibile che si possa svolgere tutto su MONOROTAIA? Anche qui occorre pensare ad una intensa attività di fiato sul collo. 


3) Infine ma non più debole come motivazione c'è che l'area di Manfredonia è stata dichiarata zona SIN, ossia Sito Interesse Nazionale per l'inquinamento ambientale e rientra nell'Atlante Italiano dei Conflitti Ambientali. Ci sono studi scientifici che documentano alterazioni nel DNA. Come è possibile ammettere l'impianto di una nuova realtà FOSSILE? Ricordiamo che GPL significa Gas di Petrolio Liquido. E' il metano ad essere biosostenibile, non il petrolio, noto cancerogeno. Occorre pensare ad una legge che impedisca in ITALIA che ciò possa accadere.


NO ENERGAS da Rosa D'AMATO M5S EUROPA

http://www.damatorosa.eu/manfredonia-votare-no-al-deposito-gpl-per-difendere-il-futuro-del-territorio/ 

 “Il megadeposito GPL di Energas rappresenta un’attività invasiva, pericolosa e inutile. Per questo va fermata. Mi auguro che al referendum di domenica, i cittadini di Manfredonia votino per un secco ‘no’ a questo progetto. Per tutelare la salute e l’ambiente del territorio. E per ribadire che l’unico futuro possibile è quello garantito da uno sviluppo realmente sostenibile”. 

Lo dice l’eurodeputata del Movimento 5 Stelle, Rosa D’Amato, in vista del referendum consultivo che si terrà domenica 13 novembre a Manfredonia, in cui i cittadini si dovranno esprimere sulla “realizzazione, sul proprio territorio, di un progetto di deposito costiero di Gpl a rischio di incidente rilevante, presentato dalla società EnerGas Spa, costituita da dodici serbatoi di capacità complessiva di 60.000 mc e delle opere funzionalmente connesse”.
“Questo progetto – prosegue D’Amato – prevede anche la realizzazione di 10 chilometri di gasdotto, di cui 5 in mare che spianerebbero le praterie di Posidonia, e altri 5 sulla terraferma, in un’area in cui è comprovata la vulnerabilità idrogeologica, paesaggistica e sismica. Non sono rispettate, poi, le distanze da incidente rilevante di un’area SIC/ZPS e non è considerata la zona buffer, così come sono state ignorate questioni come la consultazione pubblica, la partecipazione al processo decisionale, il controllo delle distanze di sicurezza dai centri urbani, un opportuno piano di emergenza esterna e l’obbligatorietà della valutazione del rapporto di sicurezza. Inoltre – prosegiue l’eurodeputata tarantina – il deposito disterebbe 10 km dall’aeroporto militare di Amendola, in cui è presente l’UAV MQ-9 Predator B, e in futuro il caccia multiruolo F-35, aumentando l’importanza strategica di tale zona”.
Per tutte queste ragioni, ribadisce D’Amato, “invito tutti i cittadini di Manfredonia a votare per il ‘no’. Sarebbe una chiaro segnale per il governo nazionale e per quello pugliese sul futuro che gli abitanti vogliono per il loro territorio”.
“Allo stesso modo – conclude – invito i cittadini a duplicare il ‘no’ in occasione del referendum sulla riforma costituzionale del 4 dicembre. Del resto, la riscrittura dell’art. 117 prevede l’esclusione degli enti locali, come la Regione, dalle competenze ambientali nonché dalla produzione del trasporto e distribuzione nazionale dell’energia. A legare i due quesiti c’è lo stessa tema: la difesa dell’ambiente e della salute dei cittadini. Il 13 novembre e il 4 dicembre votate ‘no’, i ‘no’ che aiutano a crescere”.

giovedì 3 novembre 2016

Usa la zucca: spaventanti! #noenergas


In occasione della festività ludica di Halloween il meetup Manfredonia in Movimento sposa l'humour nero per continuare a sensibilizzare la popolazione sulla problematica del megadeposito di gpl dell'Energas.
Il non senso di concedere le autorizzazioni per impiantare una nuova industria invasiva e fossile (gpl significa gas di PETROLIO liquefatto) in una area SIN (Sito Interesse Nazionale per l'inquinamento ambientale) è inconcepibile e anche culturalmente molto imbarazzante per chi dovesse concedere il nulla osta definitivo.



Per scongiurare una tale eventualità chiediamo ai portavoce NAZIONALI e lo chiederemo dal vivo a Luigi Di Maio il 10 novembre a Manfredonia, se non sia il caso di proporre una proposta di legge da chiamarsi Manfredonia I, la quale ponga il divieto assoluto di impiantare una industria ad alto impatto ambientale in una zona già certificata come DEVASTATA dall'industria, ossia in zone riconosciute SIN.


Manfredonia già rientra nell'Atlante Italiano dei Conflitti Ambientali (http://atlanteitaliano.cdca.it/conflitto/petrolchimico-enichem-di-manfredonia ) e ha già statistiche oncologiche fuori scala. Cos'altro si vuole chiedere alla SALUTE dei sipontini? Un disturbo post-traumatico da industria a incidente di rischio rilevante?
Ecco allora una lettura horror per il #noenergas tramite le immagini proposte.

EnerGas si tinge di arancione e la maschera entra di diritto nei fasti Manfredoniani del trentuno a notte!

L'abito nero è stato cucito tempo fa...adesso ci sarà bisogno di zucche vuote per festeggiare.

L'allegria di una festa che non sarà felicità.

Viene da pensare se lo spauracchio sarà più che mai un fantasmino oppure lo spettro del passato.Anime comunque che guardano!

Non ci sarà dolce e lo scherzo si truccherà...invidioso e famelico.

Rimarrà nulla se non il colore dell'abito...




PS: il Gazebo Attivo previsto per oggi a Manfredonia è stato rimandato per motivi logisitici al 1 novembre sempre in piazza del popolo, al mattino e al pomeriggio

#NoEnergas in #freestyle dal Collettivo Metropolitano di Roma



#NOENERGAS
Freestyle del Collettivo Metropolitano Roma

Sulla tematica ENERGAS
semplicemente io posso dirti
che io voglio un ambiente pulito, non dirty
E che hey sporco 
quando faccio rime
sono come un orco
arrivo faccio brutto
Quest'ambiente sempre più degradato
la terra ormai è in lutto
bisogna rispettare come me in galleria
bisogna rispettare ogni tipo di energia
e non voler guadagnare
bisogna solamente stare bene e rispettare
l'ambiente
altrimenti la gente
non ci sta più dentro
e non sente 
il bisogno di adattarsi
bisogna stare attenti, scaltri.

Come con la faccenda petrolifera
e altre mille faccende
io dico che siamo qui 
non a fare merende
neanche propagande
si estende 
questo modo di pensare
compare
bisogna farlo in maniera maniacale
altrimenti qui la terra va a picco
non importa all'ambiente quanto tu sia ricco

Se sei uno sceicco puoi comprarti una petroliera
io invece sto qui a farmi un rum e pera
tutta la sera
con questa gente 
divertente
W l'ambiente!
SEMPRE!


#ManfredoniaPulita&Civile MAPPA INTERATTIVA

futuro?

futuro?

LE CINQUE STELLE NERE DELL'INDUSTRIA A MANFREDONIA

LE CINQUE STELLE NERE DELL'INDUSTRIA A MANFREDONIA

Energas: qualche piccolo problema...

Energas: qualche piccolo problema...

NO alla riforma del SENATO

NO alla riforma del SENATO

Ricorda e previeni

Ricorda e previeni

Video Documenti

a breve